L’idea

Dove tutto è iniziato:

Era l’estate del 2015, sdraiata sotto il sole della Croazia ho iniziato a pensare con nostalgia a quando ero piccola e l’unico modo per rimanere in contatto con le amicizie “del mare” era una bella lettera. Uno o più fogli, scritti a mano, da infilare in una bella busta con qualche regalino di carta a corredo.

Mi sono chiesta se oggi, nell’era del digitale che risucchia le nostre vite in piccoli smartphone, fosse ancora possibile instaurare amicizie di penna.

 

Il progetto originale:

Non sapendo da dove iniziare ho fatto un esperimento: ho iniziato a selezionare indirizzi nel mondo partendo dalle mappe di Google earth, mi ero data anche l’obiettivo di

fare il giro del mondo in 80 lettere.

Così ho preparato una lettera di presentazione ed ho iniziato a spedirla in vari paesi del mondo. Ho inviato in tutto poco più di 20 lettere, collezionando alcune lettere tornate al mittente, molte lettere sparite chissà dove e finalmente, dalla Spagna, una risposta.

 

La svolta:

Ben presto mi sono resa conto che questo non era un metodo efficace per collezionare nuovi amici a distanza. Così ho iniziato a pensare a strategie alternative per capire come scrivere lettere a sconosciuti, il grande Google mi è venuto in soccorso anche in questo caso, ma nella sua forma più tradizionale: Google Search.

Ho trovato alcuni siti internet che potevano aiutarmi in questa missione, come Swap Bot o Postcrossing solo per citare due esempi. Da questo momento ho iniziato a spedire e ricevere tantissime lettere e cartoline da tutto il mondo, instaurando alcuni rapporti epistolari duraturi ed altri invece molto brevi.

 

Oggi:

In questi anni ho continuato a scrivere con ritmo altalenante e non ho ancora intenzione di smettere. Dal mio profilo Instagram ricevo tante domande in merito a come iniziare ad approcciarsi a questa pratica a cui rispondo sempre volentieri, mi piace poter condividere questa mia passione vedendo che accende il desiderio anche in altri.

Dopo ormai 3 anni di avventure cartacee, ho deciso però che il mio blog necessita di un cambiamento. Io sono cambiata, non sono più la persona che ero nel 2015, non mento quanto dico che la mia vita è stata stravolta. Pezzo per pezzo sto riadattando tutto a questa nuova me, anche questo blog rientra nel mio personale “extreme makeover”.

Evolversi è un processo naturale ed importante per la crescita di ogni individuo, non bisogna avere paura di sperimentare, gli errori insegnano e l’esperienza acquisita vale la tutta fatica.

 

Se vuoi lasciarmi il tuo pensiero in merito oppure una domanda qualsiasi, scrivimi un commento!